Arte al Sud

Mercoledì 7 Giugno 2006

Ore 20

Sala dell’Arco, Palazzo Comunale

Potenza

Amnesiac Arts, in occasione della presentazione ed ufficializzazione dei Ritratti che l’artista Giacomo Costa ha eseguito per la città di Potenza, apre una riflessione sulle possibilità di promuovere, ma anche produrre arte contemporanea nel Sud Italia, ed in particolare nelle città di provincia.


Da sempre luogo periferico e lontano dai grandi centri dell’arte, ultimamente il Sud Italia ha fatto registrare una notevole ripresa culturale. In particolare la provincia ha dimostrato una notevole vitalità creativa e d’iniziativa e da più parti si è convinti che essa possa costituire un modello alternativo di vita a quello della metropoli e che, in un’era tecnologico-mediatica in cui le distanza si sono annullate, si possa davvero rompere l’isolamento culturale dei piccoli centri.
Nell’incontro vogliamo discutere dell’interessante fenomeno di ‘globalizzazione’ culturale che investe la Provincia meridionale e verificare in quale misura riguarda anche la realtà lucana. A tale scopo invitiamo tutti gli operatori culturali della regione, gallerie, associazioni, enti culturali, artisti, a partecipare e dare il loro contributo alla discussione.
Interverranno, in particolare:

- Amnesiac Arts, associazione culturale no profit che da tempo è impegnata nella diffusione dell’arte contemporanea nel sud con l’intento di collegare Potenza al reale circuito nazionale. A questo scopo ha invitato uno degli artisti digitali più noti in campo nazionale e internazionale, Giacomo Costa, a fare un ritratto di Potenza che proponesse una nuova lettura estetica della città. L’artista è riuscito nell’intento di sviscerare significati inediti del luogo tanto che il Comune ha deciso di acquisire le sue opere, che saranno visibili proprio in quest’occasione. L’artista, che ha già esposto in importanti gallerie in tutto il mondo, parlerà della sua esperienza di ‘interprete’ di una realtà tanto diversa e lontana dai centri del sistema dell’arte.

- Il sindaco della città, Vito Santarsiero, protagonista della rinascita culturale della città prima come Presidente della Provincia e promotore del Polo della Cultura ed ora alla testa dell’amministrazione comunale con un progetto culturale di ampio respiro, Potenza Cittàcultura.


- Lorenza Colicigno, instancabile animatrice culturale e promotrice di innumerevoli eventi culturali, presidentessa del GAI di Basilicata e Presidente del Comitato per il Museo d’Arte Moderna e Contemporanea a Potenza.


- La Fondazione South Heritage di Matera, osservatorio privilegiato dell’area del Mediterraneo che intende esaltarne la poliedrica cultura attraverso la diffusione dell’arte e della cultura contemporanea. Anche South Heritage ha scelto una terra di confine, la città di Matera, come base di sperimentazione e ricerca, convinto che possa essere un territorio ricco di energie nuove. A questo scopo organizza da anni eventi culturali di grande interesse, come il primo evento di arte pubblica a Matera ‘inLuogo’ o la mostra di Michelangelo Pistoletto ‘Love difference’, che gli hanno fatto ricevere nel 2005 il ‘Premio Impresa e Cultura’, il riconoscimento più importante in Italia per le aziende che scelgono di intervenire con creatività nel campo della cultura.. Sarà presente il direttore della Fondazione, Roberto Martino che ci parlerà della sua esperienza di operatore culturale di successo nel Sud che non si ferma ad Eboli.