illustrazione di F.Mattioli


illustrazione di M.Geminiani


illustrazione di S.Giordano


Presentazione del progetto di scrittura collettiva a Potenza


Presentazione del progetto ad Imperia

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 


 

 

 

 

 

 

 

LA POTENZA DI EYMERICH

romanzo totale


Un progetto di scrittura e illustrazione a n+1 mani con protagonista l’inquisitore NICOLAS EYMERICH di Kai Zen, Valerio Evangelisti, Wu Ming 5 e Scriptavolant a cura di Amnesiac Arts svolto nel 2004.

illustrazioni di F. Mattioli, M. Geminiani, S. Giordano, G. Giordano, C. Madella, N. Picchi, G. Simoncelli, A. Bianchi

su www.kaizenlab.it/eymerich.htm il romanzo completo frutto di questa iniziativa!

Cos'è il romanzo totale
Jorge Luis Borges, aveva già pensato ad un «libro totale», un libro che contenesse l’infinito, o meglio le infinite alternative di narrazione possibile, fondato su una struttura aperta del romanzo, dove si mescolano molteplici voci narrative e dove la rete di connessioni diventa una specie di enciclopedia, una forma di conoscenza del mondo.
Come applicare questo suggestivo tema letterario ai moderni strumenti della navigazione sul web?
Si tratta di mettere in rete l’inizio di un romanzo con una prima illustrazione ed invitare poi i lettori a continuare quell’ideale primo capitolo secondo la propria personale ispirazione, così da realizzare un circuito di alternative possibili, in un vero e proprio work in progress.
Un gruppo di scrittori nato sulle pagine del portale www.xaiel.it con un’iniziativa simile, che ha fatto del «romanzo aperto» il punto di partenza della sua attività e che si è raccolto attorno alla sigla: Kai Zen, ha proposto assieme a Valerio Evangelisti e Wu Ming, l’inizio di un romanzo accompagnato da un’illustrazione di Silvio Giordano e tutti i navigatori - lettori - scrittori potevano, entro una novena (nove giorni), continuare il testo seguendo la traccia d’esordio. Potevano inoltre avvalersi di un servizio di consulenza rapida, visto il contenuto e l’ambientazione particolare della storia, fornito dal progetto Grimorio, scrivendo le proprie domande e curiosità a info@grimorio.it.
In seguito la redazione del concorso, ha selezionato il brano più convincente, il quale è apparso sul sito come ufficiale continuazione. . A quel punto, di nuovo, l’operazione si è ripetuta con nove giorni a disposizione dei lettori per presentare la continuazione del nuovo capitolo fino ad arrivare al X capitolo ossia la sua conclusione. Ma all’iniziativa di scrittura è stato abbinato un esperimento di “illustrazione totale” che seguendo i principi del romanzo totale ha visto coinvolti illustratori, grafici e designer, che hanno mandato i loro lavori ispirati dalla storia e selezionati in seguito da una giura che ha scelto i più adatti ad illustrare ufficialmente la storia.
Il risultato si può leggere su www.kaizenlab.it

· Gli autori de “La Potenza di Eymerich.” :

· Valerio Evangelisti è nato a Bologna nel 1952. Si è laureato in scienze politiche, indirizzo storico-politico, e ha intrapreso una carriera accademica interrotta verso il 1990, alternata all'attività di funzionario del ministero delle finanze. Dopo avere pubblicato cinque volumi e una quarantina di saggi di storia, si è dedicato interamente alla narrativa. Nel 1994 è uscito il suo primo romanzo, Nicolas Eymerich, inquisitore, che ha vinto il Premio Urania. Sono seguiti Le catene di Eymerich (1995), Il corpo e il sangue di Eymerich (1996), Il mistero dell'inquisitore Eymerich (1996);Cherudek (1997), Picatrix, la scala per l'inferno (1998), Il castello di Eymerich (2001), pubblicati da Mondadori. L'antologia Metallo urlante (1998) e il romanzo Black Flag(2002) sono stati pubblicati da Einaudi. Nel 1999 è uscito in tre volumi, anch'esso presso Mondadori, Magus. Il romanzo di Nostradamus, tradotto in nove lingue e in tre continenti. Nel 2000 l'Ancora del Mediterraneo ha pubblicato la raccolta di saggi Alla periferia di Alphaville. Interventi sulla paraletteratura. I romanzi centrati su Eymerich sono tradotti in Francia, Spagna, Germania e Portogallo. Hanno valso all'autore, nel 1998, il Grand Prix de l'Imaginaire e, nel 1999, il Prix Tour Eiffel: i premi più prestigiosi riservati in Francia alla letteratura fantastica e di fantascienza. Il quotidiano Le Monde ha pubblicato un racconto di Evangelisti in un supplemento speciale. Il Venerdì di Repubblica, nel 1996, ha proposto un suo romanzo a puntate. Attualmente, dopo avere conseguito nel 2000 il Prix Italia per la fiction radiofonica, scrive sceneggiature per radio, cinema, televisione e fumetti. Ha fatto parte della delegazione ufficiale degli scrittori italiani al Salon du Livre di Parigi del 2001. Ha diretto per un decennio "Progetto Memoria - Rivista di storia dell'antagonismo sociale". E' ora direttore editoriale di "Carmilla", pubblicazione dedicata alla narrativa fantastica e alla critica politica. Collabora all'edizione francese di "Le Monde Diplomatique". E' presidente dell'Archivio Storico della Nuova Sinistra "Marco Pezzi" di Bologna. (www.eymerich.com)

· Kai Zen nasce, per assurdo, nel febbraio del 2003 dopo la presentazione del suo primo libro "Ti chiamerò Russell" (Bacchilega editore, Imola). All'epoca infatti i componenti kai zen non si erano nemmeno mai scritti una e-mail e tanto meno si erano mai visti di persona. Il Romanzo Totale (tale il sottotitolo di Russell) è nato da un'iniziativa di Wu Ming, di Paolo Bernardi e Andrea Pagani che ha portato alla scrittura collettiva di un racconto sul portale internet www.xaiel.it/scripta e alla pubblicazione cartacea del libro della Bacchilega Editore. Dopo quella prima esperienza, diverse presentazioni, incontri con il pubblico, i Kai Zen decidono di attivarsi, prendendo spunto dall'opera prima creano una specie di spin off che tuttora procede come una sorta di feuilleton. il titolo di questo nuovo racconto è Al-Hàrith, alla sua stesura sono dediti quattro Kai Zen che, nel rispetto del progetto del Romanzo Totale, sono in contatto con una comunità di lettori, critici, editors e altri scrittori che si è unita al progetto portato avanti sul portale www.xaiel.it/scripta con il sostegno della Bacchilega Editore. L'autore collettivo è formato da tutte queste figure che non subiscono passivamente le vicende narrative, ma che agiscono direttamente sul testo. Tutto il materiale è in versione provvisoria, alla fine verrà svolto un editing che renda lo stile si scrittura il più uniforme possibile e la storia verrà montata come si monta un film. con l'aiuto dei lettori e di altri scrittori secondo la formula dell'open source, molto famosa in rete. L'indirizzo a cui scrivere per poter unirsi alla ciurma e leggere in anteprima il fantasmagorico Al-Hàrith è kaizenlab@libero.it.

· Wu Ming (in cinese mandarino “anonimo” o “non famoso”) è un collettivo di narratori fondato a Bologna nel gennaio 2000, al momento composto da cinque persone i cui nomi anagrafici, benché non segreti, non rivestono alcuna importanza. Wu Ming ritiene che le storie siano “asce di guerra da disseppellire” e scava nel terreno fertile delle intersezioni fra Storia e Mito. Fondatori del gruppo sono i quattro autori di Q (western teologico), a firma “Luther Blissett”, pubblicato da Einaudi nel 1999) e l’autore di Havana Glam (romanzo di rock n’ roll, viaggi nel tempo e voodoo a firma Wu Ming 5, pubblicato da Fanucci nel 2001) Wu Ming è anche curatore e coautore dell’autobiografia Di Vitaliano Ravagli, antifascista imolese e veterano delle guerre di liberazione in Indocina (Asce di Guerra, Tropea 2000). Wu Ming nel 2002 ha pubblicato il romanzo 54 e cura una newsletter telematica e gratuita, Giap! (i cui estratti sono stati pubblicati da Einaudi, 2003) (www.wumingfoundation.com)